Imbottito di farmaci tenta il suicidio, due operai lo salvano in mezzo a un campo

E' sano e salvo il 55enne di Palazzolo che mercoledì mattina è stato ritrovato in fin di vita in un campo di Via Albarello: ha rischiato davvero di morire

Foto d'archivio

Aveva ingerito un sostanzioso quantitativo di farmaci anti-depressivi, al limite dell'intossicazione, e poi si era steso in un campo con l'intenzione di addormentarsi, e forse non svegliarsi più: la sua vita però è stata salvata da due giovani operai che mercoledì mattina stavano andando al lavoro, e si sono accorti di lui sul ciglio di un terreno in Via Albarello.

Definitivamente svelato il mistero del 55enne che alle 7.30 era stato trovato privo di sensi a Palazzolo sull'Oglio: ha cercato di togliersi la vita con un'overdose di psicofarmaci. Quando lo hanno ritrovato, era già in ipotermia: gli operai l'hanno coperto con un giubbino e hanno allertato il 112.

In pochi minuti sul posto ambulanza e automedica, che hanno poi provveduto al trasporto in ospedale: vista la possibile gravità della situazione, si era già levato in volo anche l'elicottero. Le condizioni del ferito sono stabili: la buona notizia è che non è in pericolo di vita, ma è comunque ricoverato sotto osservazione e per accertamenti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ragazza grave in ospedale per un'infezione: un altro caso dopo Veronica?

  • Investita nel parcheggio del centro commerciale: donna muore sul colpo

  • La testa schiacciata tra la gru e il tetto: così è morto Antonio, padre di tre figli

  • Mara è stata uccisa di notte tra i campi, come il padre nel '93

  • Notte di paura: si trova un orso davanti e lo travolge con l'auto

  • Cane rinchiuso per mesi al buio: era costretto a vivere tra feci e urine

Torna su
BresciaToday è in caricamento