rotate-mobile
Mercoledì, 19 Gennaio 2022
Cronaca Palazzolo sull'Oglio

Daniela: "I miei bimbi abbiano sempre il sorriso sulle labbra"

Questo l'ultimo pensiero rivolto ai figli su Facebook, firmato Daniela Bani. Nelle prossime ore potrebbe scattare l'ordine di arresto per Chaanbi Mootaz, il tunisino di Palazzolo accusato di aver massacrato la moglie a coltellate

L’importante è che i miei bimbi abbiano sempre il sorriso sulle labbra: io vivo per loro. L’ultimo e toccante messaggio apparso su Facebook, e firmato Daniela Bani, la giovane donna di soli 30 anni massacrata a coltellate dal marito Chaanbi Mootaz, e mamma appunto di due bambini.

A scuotere per sempre gli animi di Palazzolo, 20 coltellate emblema di una rabbia inaudita, nello stesso condominio dove tre anni fa morirono due giovani fidanzati. Poi, quella telefonata agghiacciante: è proprio l’assassino a chiamare il cognato, e a ripetere che Daniela è morta. “Vai a casa nostra, ma non portare con te i bambini”.

La fuga, già premeditata. Con la Ford Focus del marito killer già parcheggiata all’aeroporto di Malpensa, e un biglietto pronto per raggiungere Tunisi, per tornare a casa in Tunisia. L’unico accusato, e per cui dovrebbe scattare nelle prossime ore l’ordine d’arresto. Oggi nuovi accertamenti, sul corpo martoriato di Daniele.

Sotto le unghie, sulle mani: avrebbe cercato una difesa disperata, prima di essere infilzata mortalmente, al torace e alla gola. Un omicidio preterintenzionale, e ben pianificato: un’altra aggravante, per un curriculum giudiziario che sembra non lasciare scampo a Mootaz. Anche se del movente, per ora, nessuna traccia.

Ancora Facebook, per ricordare Daniela. E dalla sua pagina quelle poche righe, quasi una premonizione: “L’Italia è un Paese senza futuro, e che nega i diritti. A partire da quello di avere un lavoro”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Daniela: "I miei bimbi abbiano sempre il sorriso sulle labbra"

BresciaToday è in caricamento