Cronaca Paitone

Truffa 5 famiglie, poi minaccia gesti estremi: arrestato idraulico bresciano

Ha minacciato gesti estremi per sfuggire all'arresto

Foto d'archivio

Un idraulico 29enne di Paitone è stato arrestato dai carabinieri, con l'accusa di aver truffato alcune famiglie (almeno cinque), occupandosi delle pratiche per il Superbonus del 110% per le ristrutturazioni.

Stando a quanto ricostruito dai militari di Nuvolento, il giovane operaio avrebbe effettuato sopralluoghi in casa per poter stilare i preventivi, facendosi poi consegnare caparre per un totale di 14mila euro. L'uomo diceva di lavorare con una ditta ligure, che, una volta contattata, ha fatto sapere ai titolari delle abitazioni che non esisteva alcuna pratica avviata a loro nome; a quel punto sono state allertate le forze dell'ordine.

Quando sono arrivati i militari per procedere all'arresto, l'idraulico si è barricato in casa minacciando azioni di autolesionismo. Come da protocollo, sono state quindi allertate le unità speciali Antiterrorsimo del Comando Provinciale, pronte a fare irruzione per evitare gesti estremi. Alla fine il 29enne ha deciso di consegnarsi ai carabinieri prima che la situazione degenerasse: ora si trova in carcere.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Truffa 5 famiglie, poi minaccia gesti estremi: arrestato idraulico bresciano

BresciaToday è in caricamento