Martedì, 15 Giugno 2021
Cronaca

Spaccio tra giovanissimi, minacciata una mamma: "Tuo figlio ci deve dei soldi"

Nei guai un 17enne e un 29enne di Paderno Franciacorta, che sono stati fermati per detenzione e spaccio di stupefacenti ed estorsione. L'indagine dei carabinieri di Ospitaletto è partita dalla segnalazione della mamma di una delle vittime

PADERNO. Piccoli debiti per qualche dose di droga. Conti mai saldati, che si sono gonfiati nel tempo. Baby spacciatori tramutatesi in estorsori, disposti a tutto pur di riscuotere i propri crediti, di poche centinaia di euro. Non si sono fatti scrupoli: hanno bussato pure alla porta dei genitori dei ragazzini, pur di incassare le somme dovute.

Certo non si aspettavano che la madre di uno dei giovani debitori si rivolgesse ai carabinieri. Una segnalazione coraggiosa e preziosa quella della donna, che ha permesso ai militari di Ospitaletto di fermare il giro di spaccio e minacce.

Lo scorso mercoledì, 4 giovani si sono presentati sotto casa della donna, dicendole di avere prestato alcune decine di euro al figlio appena maggiorenne, chiedendole con insistenza di saldare il debito accumulato. “Domani torniamo e vogliamo i nostri soldi”, le hanno intimato.

Spaventata e preoccupata, la donna è corsa dai carabinieri, che il giorno dopo si sono presentati in borghese all'appuntamento con i baby estorsori. Per due di loro - un 29enne  e un 17enne di Paderno - sono scattate le manette e le perquisizioni personali e domiciliari. A casa del 29enne i militari hanno trovato alcune dosi di cocaina, mentre il minorenne nascondeva alcuni grammi di marijuana nelle tasche dei pantaloni.

I due giovani sono quindi stati arrestati per spaccio di stupefacenti ed estorsione, dopo qualche giorno di detenzione (il minore in comunità, il 29enne a Canton Mombello) il giudice ha disposto gli arresti domiciliari.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spaccio tra giovanissimi, minacciata una mamma: "Tuo figlio ci deve dei soldi"

BresciaToday è in caricamento