Paderno: arrivano i profughi, per il sindaco ospitarli è "un dovere morale"

Quattro profughi in arrivo a Paderno Franciacorta, affidati all'associazione Adl Zavidovici e alloggiati in appartamenti privati. Per il sindaco Silvia Gares ospitarli è "un dovere civico e morale"

"Un dovere civico e morale, che va di pari passo al rispetto per chi viene da realtà difficili". Così il sindaco di Paderno Silvia Gares nell’annunciare che anche a Paderno Franciacorta ‘sbarcheranno’ profughi richiedenti asilo. Saranno quattro, affidati all’associazione Adl Zavidovici.

Alloggiati in un alloggio privato, per qualche settimana. Prima di essere inseriti in un percorso di formazione e integrazione che prevede tra l’altro anche dei corsi di lingua italiana, tirocini lavorativi in aziende e cooperative della zona, lavori socialmente utili in collaborazione con il Comune.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Un periodo di permanenza ancora da definire, e che alle casse comunali non costerà un euro. Tutte le spese infatti saranno coperte grazie a fondi già stanziati, sia europei che statali. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Economia bresciana in lutto: è morto l'imprenditore Giuliano Gnutti

  • Coronavirus in provincia di Brescia: morti e contagi Comune per Comune | 1 aprile 2020

  • Arresto cardiaco, muore nella sua auto: era in malattia e aveva la febbre

  • Una famiglia distrutta dal Coronavirus: in poche ore morte tre sorelle

  • Coronavirus in provincia di Brescia: morti e contagi Comune per Comune | 29 marzo 2020

  • Coronavirus in provincia di Brescia: morti e contagi Comune per Comune | 2 aprile 2020

Torna su
BresciaToday è in caricamento