La bibita costa 50 centesimi in più, minaccia il collega con una pistola

Folle lite in una gastronomia. Denunciato il titolare di 58 anni

Un gastronomo 58enne di Padenghe è stato denunciato in stato di libertà dai carabinieri per minaccia aggravata. L'uomo, titolare del negozio, è accusato di aver estratto una pistola nel corso di una lite per futili motivi, puntandola contro un collega di 40 anni.

Stando a una prima ricostruzione, pare che tra i due sia scoppiata una violenta lite discutendo sull'opportunità di aumentare il prezzo di una bibita di 50 centesimi. Sono volate parole grosse, poi il 58enne ha perso il controllo estraendo la pistola e puntandola addosso al 40enne.

L'arma è stata sequestrata: si è poi scoperto che si trattava della replica di una pistola semiautomatica, a cui era stato tolto il tappo rosso. Pare che i due commercianti si siano rappacificati, ma per il titolare resta la denuncia dei carabinieri.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Devi far sesso con me, ma voglio i soldi": si rifiuta, lei lo butta giù dalla finestra

  • Tragico infortunio sul lavoro: morto giovane operaio

  • Da pochi mesi in Indonesia, morto a 42 anni Davide Savelli

  • Le prime cinque aziende bresciane per fatturato

  • E' morto Menec: la sua storica trattoria meta di celebrità e calciatori

  • Schianto frontale nella notte: auto sventrata, morto un uomo

Torna su
BresciaToday è in caricamento