Cronaca Via Carlo Alberto dalla Chiesa

Padenghe, infuriato per i debiti «assale» la banca: «Io qui spacco tutto»

Nel pomeriggio di ieri un uomo infuriato entra in banca a Padenghe, se la prende con i commessi poi spacca tutto: quadri e sedie, i vasi e perfino l'estintore. In pochi minuti la sua furia si esaurisce, per fortuna

Forse gli effetti a lungo termine della crisi che non finisce, e un probabile e conseguente esaurimento nervoso. Come poteva essere invece un gesto disperato, di qualcuno che davvero non ce la fa più; in alternativa invece, uno ‘furbo’ che invece l’ha combinata grossa, tra conti e investimenti.

Sono tante le ipotesi che ruotano intorno alla folle reazione che ieri pomeriggio ha terrorizzato i dipendenti di una banca a Padenghe sul Garda, proprio in centro al paese e a due passi dalla grande chiesa che segue (arrivando da fuori) Piazzza d’Annunzio.

A dare il primo allarme un cliente abituale che, arrivato di fronte all’ingresso della banca, si è sentito dire da un altro avventore che forse era meglio non entrare. Una sbirciata all’interno e infatti ecco la furia di uomo, che stava spaccando tutto, ribaltando oggetti, staccando quadri e lanciando vasi.

Attimi di follia che hanno convinto i dipendenti a ‘fare le barricate’, a nascondersi dietro casse e tavoli aspettando che la furia dell’uomo si esaurisse. Ci è voluto qualche minuto, poi è sopraggiunto il fiatone: l’uomo è stato fermato, e poi accompagnato in caserma.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Padenghe, infuriato per i debiti «assale» la banca: «Io qui spacco tutto»

BresciaToday è in caricamento