Venerdì, 14 Maggio 2021
Cronaca

Monossido dalla caldaia: intossicati marito e moglie

La coppia è stata trasportata al Città di Brescia per la terapia iperbarica

Foto d'archivio

Sarebbe stato un improvviso malfunzionamento della caldaia a scatenare l’intossicazione da monossido di carbonio che - nella notte tra venerdì e sabato - sarebbe potuta costare la vita a una coppia bergamasca in villeggiatura a Padenghe sul Garda.

Vittime di una tragedia per fortuna solo sfiorata marito e moglie, di 66 e 59 anni: la caldaia situata all'interno della villetta bifamiliare avrebbe cominciato ad emettere i gas killer e l'allarme è scattato in piena notte, attorno alle 2.30.

Salvati appena in tempo, dai Vigili del Fuoco e da due ambulanze inviate dalla centrale operativa del 112. I pompieri hanno constatato la presenza di un tasso elevato di monossido all'interno della casa. L'impianto è stato dichiarato non a norma e resterà spento fino alle verifiche che saranno effettuate da un tecnico abilitato.

Marito e moglie sono stati accompagnati in ospedale, alla clinica "Città di Brescia", per una trattamento in camera iperbarica, ma non sarebbero in pericolo di vita. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Monossido dalla caldaia: intossicati marito e moglie

BresciaToday è in caricamento