Giovedì, 21 Ottobre 2021
Cronaca Padenghe sul Garda

Avrebbe dovuto essere in carcere, viene 'pizzicato' mentre gira in auto per le vie del paese

L’uomo, nei cui confronti era stato emesso un provvedimento di cattura, è stato fermato dai carabinieri di Manerba del Garda durante un servizio di prevenzione dei reati contro il patrimonio

Girava per Padenghe a bordo di un'auto la cui targa era stata contraffatta ed è finito nel mirino dei carabinieri, impegnati in un servizio di prevenzione dei furti in abitazione. I militari della stazione di Manerba si sono immediatamente accorti che la targa era falsa e hanno così perquisito la sua macchina.

A bordo dell'utilitaria sono stati trovati una punta di trapano e dei guanti da lavoro, strumenti che con tutta probabilità l'uomo avrebbe usato per intrufolarsi all'interno di qualche abitazione. Approfondendo i controlli, gli uomini dell'arma hanno poi scoperto che il sospettato era latitante: su di lui pendeva un provvedimento di cattura emesso dalla procura generale della Repubblica presso la Corte d’Appello di Trieste, dovendo scontare una pena residua di 2 anni e 5 mesi di reclusione.

L’uomo, un 46enne residente nella zona di Udine, già noto alle cronache, è stato arrestato ed accompagnato nel carcere di Brescia. È scattata anche una denuncia per la contraffazione della targa e per il possesso della punta di trapano. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Avrebbe dovuto essere in carcere, viene 'pizzicato' mentre gira in auto per le vie del paese

BresciaToday è in caricamento