menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto di repertorio

Foto di repertorio

Foto ai bimbi in spiaggia, pestato a sangue: ex carabiniere lo salva dal linciaggio

La vicenda sabato pomeriggio a Ostia. Il giovane è stato trasportato in ospedale con il naso rotto e venti giorni di prognosi. Ad evitare il peggio il tempestivo intervento dell'ex brigadiere di Montichiari Felice Bellantuono

Picchiato a sangue in spiaggia, davanti a decine di bagnanti. E, come poi accertato dai carabinieri, senza nessuna ragione, se non l’odio razziale. È quanto accaduto a un 20enne del Bangladesh sabato pomeriggio sul lungomare Duca Degli Abruzzi di Ostia.

Ad evitare che la situazione degenerasse ulteriormente è stato un carabiniere bresciano in pensione, che si trovava sul litorale romano per una breve vacanza. L’ex brigadiere di Montichiari Felice Bellantuono non ci ha pensato due volte: dopo aver dato l’allarme chiamando il 112,  è intervenuto per allontanare il malcapitato dagli aggressori, che nel frattempo avrebbero pure cercato di aizzare contro di lui gli altri bagnanti, accusando il giovane (e gli amici) di aver fotografato delle bimbe in spiaggia. Degli scatti ‘incriminati’ i carabinieri di Ostia non hanno però trovato traccia sul cellulare del 20enne, così come su quello degli amici.

Il 20enne ha rimediato la frattura delle ossa facciali e del setto nasale ed è stato ricoverato in ospedale, con una prognosi di 20 giorni. Stando a quanto ricostruito dai militari, la brutale aggressione sarebbe opera di 4 esponenti dell’estrema destra (tutti identificati) e per due di loro è pure scattata la denuncia.  

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Ghedi: morto l'imprenditore agricolo Giovanni Chiappini, ucciso da un infarto

  • Incidenti stradali

    Auto 'vola' in un campo e si ribalta in un fossato: paura per una donna

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento