Pedoni bresciani: abitudini e virtù di questi eroi metropolitani

Il 22% dei cidnei preferisce spostarsi a piedi in città ma attenzione agli automobilisti, per sette pedoni su dieci (75%): non rispettano le strisce pedonali

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di BresciaToday

Bresciani? Fedeli alle quattro ruote ma in alternativa… sempre più a piedi! L'ultima ricerca dell'Osservatorio Linear dei Servizi ha evidenziato un trend in crescita e positivo: ci si sposta sempre di più a piedi. Non si sa se tutto ciò derivi più da un esigenza di risparmiare (costi di mantenimento auto o del carburante) o da una più accentuata voglia di wellness ma quello che risulta è che il 22% dei bresciani afferma di "fare affidamento" sempre esclusivamente sulle sue gambe per raggiungere il luogo di destinazione in città.

Inversione di rotta quindi? Oltre a mezzi ecofriendly come auto elettriche e/o a basso impatto ambientale e alla sempre evergreen bicicletta, spazio anche ai nostri muscoli? Sembrerebbe di sì! I pedoni, specie a volte bistrattata dagli automobilisti si fanno sentire. In particolare il 21% dei cittadini della Leonessa afferma che se il luogo da raggiungere dista massimo 10 minuti preferisce andarci a piedi, un 34% degli intervistati addirittura dichiara che ricorre alle "proprie gambe" per arrivare a luoghi in città posti a ben 15 minuti, infine ben il 22% afferma di andare sempre a piedi.

Le buone doti motorie dei cidnei trovano conferme anche se prendiamo in considerazione l'utilizzo delle scale a dispetto degli ascensori. Solo il 7% degli intervistati ammette di usare sempre l'ascensore, addirittura 6 bresciani su dieci (59%) affermano invece di utilizzarlo solo in caso di dover salire oltre il secondo piano mentre uno "sportivissimo" 16% ammette di usare sempre e solo le scale, indipendentemente dal piano che si deve raggiungere.

Pericoli e sicurezza. Ma qual è l'incubo quotidiano con cui i pedoni devono confrontarsi? Presto detto: gli attraversamenti pedonali. Sembra un paradosso ma purtroppo è la realtà: lo ammettono ben 7 bresciani su10 (75%). Di questi il 40% dichiara che raramente o mai le automobili in prossimità di esse si fermano, mentre un 35% afferma che le auto in vista delle strisce rallentano ma si fermano soltanto quando vedono gli "avventurosi pedoni" mettere piede sulle strisce.

Un 23% dei cidnei vorrebbe infatti più vie pedonali nelle proprie città, e quale migliore cornice per sensibilizzare l'opinione pubblica verso una mobilità adatta al camminare ed un uso sempre più consapevole dell'auto? Il 13 ottobre naturalmente, quando vi sarà la Giornata nazionale del camminare, evento interamente dedicato al popolo dei camminatori e pieno di avvenimenti in tutte le città d'Italia. Linear Assicurazioni invita tutti a parteciparvi!

Torna su
BresciaToday è in caricamento