Botti pericolosi, commerciante nei guai: un 20enne si era già ferito gravemente

Sequestrate quattro 'cipolle' esplosive a un 40enne di Orzinuovi

Foto d'archivio

Gli uomini della Questura hanno sequestrato quattro 'cipolle' esplosive a un commerciante di 40 anni, residente a Ospitaletto, nel corso di un'operazione contro i botti pericolosi, spesso (e purtroppo) utilizzati durante i festeggiamenti della notte di San Silvestro.

L'uomo era già finito nei guai all'inizio dello scorso anno, per aver venduto un petardo a un ragazzo di 20 anni, che aveva poi subito gravi lesioni nel farlo scoppiare. SI trattava di un botto "Categoria F4", per la cui cessione era necessaria un'autorizzazione di cui il commerciante era sprovvisto.
 

Potrebbe interessarti

  • Come coltivare i pomodori nell’orto

  • Le 5 migliori piante antizanzare

  • Biscotto di anguilla, baguette di lumache: i migliori ristoranti bresciani per il Gambero Rosso

  • La dieta detox per tornare in forma e depurare l’organismo

I più letti della settimana

  • Scomparso nel lago da tre giorni, ritrovato sano e salvo

  • Frontale in galleria: morta la moglie di un noto industriale

  • Commerciante e padre di famiglia, muore il giorno del suo compleanno

  • Fa il bagno nel lago e non torna più a riva: ricerche in corso

  • Morte di Jennifer, la donna che l’ha investita accusata di omicidio stradale

  • Bimba di poco più di un mese si spegne in ospedale: "E' volata in cielo"

Torna su
BresciaToday è in caricamento