Botti pericolosi, commerciante nei guai: un 20enne si era già ferito gravemente

Sequestrate quattro 'cipolle' esplosive a un 40enne di Orzinuovi

Foto d'archivio

Gli uomini della Questura hanno sequestrato quattro 'cipolle' esplosive a un commerciante di 40 anni, residente a Ospitaletto, nel corso di un'operazione contro i botti pericolosi, spesso (e purtroppo) utilizzati durante i festeggiamenti della notte di San Silvestro.

L'uomo era già finito nei guai all'inizio dello scorso anno, per aver venduto un petardo a un ragazzo di 20 anni, che aveva poi subito gravi lesioni nel farlo scoppiare. SI trattava di un botto "Categoria F4", per la cui cessione era necessaria un'autorizzazione di cui il commerciante era sprovvisto.
 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Terribile incidente stradale: un morto, un ferito grave e 8 chilometri di coda

  • Lastre di cemento sfondano la cabina del tir: strada chiusa e caos traffico

  • Addio Elisabetta, una lunga lotta contro il cancro: "Sei stata un esempio per tutti"

  • Pontevico, apre nuovo supermercato ALDI: tutte le informazioni

  • Malore al volante, si schianta nel campo e muore: a bordo dell'auto anche moglie e amici

  • Si schianta in moto, ragazzo finisce sotto un camion: è gravissimo

Torna su
BresciaToday è in caricamento