Risveglio da incubo: donna sequestrata in casa per tre ore

Stava bevendo il caffè in cucina quando è stata afferrata da dietro: legata a mani a piedi, è stata in balìa dei ladri per tre ore.

Sequestrata in casa propria da due ladri, per tre lunghissime ore. È una vicenda che non dimenticherà tanto facilmente, quella vissuta da una signora di 70 anni residente a Ospitaletto. Il fatto è successo giovedì scorso, ed è riportato sulle colonne di Chiari Week, dove in una lunga intervista è la donna stessa a raccontare l’incubo che ha vissuto tra le pareti amiche di casa propria. 

Erano da poco passate le 7 quando, come ogni mattina, la donna stava preparando il caffè nella cucina della sua abitazione di via Franciacorta. All’improvviso due braccia strette attorno al collo l’hanno immobilizzata: due individui, con la pelle scura, volto e mani coperte, l’hanno legata con del nastro isolante rosso ai polsi e alle caviglie, dopodiché le hanno coperto il volto con uno straccio, fissandolo con lo stesso nastro. 

Bloccata, impossibilitata a vedere i propri aguzzini, la donna in preda al terrore ha cercato di far capire ai due che in casa non c’erano contanti, ma senza successo. Minacciata con un coltello, la donna ha rivelato loro la posizione della cassaforte, vuota. Dopo averle tolto la fede e un altro anello dalle dita, i ladri hanno portato la 70enne in camera, tappandole la bocca con il nastro adesivo e scaraventandola sul letto. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Con le mani libere, i due hanno messo soqquadro l’abitazione, staccato i quadri in cerca di una seconda cassaforte, svuotato cassetti e armadi, dopodiché se ne sono andati lasciando la donna sul letto. Solo verso le dieci l’anziana non sentendo più rumori provenire dall’abitazione ha trovato il coraggio di alzarsi e, a fatica - con le caviglie ancora legate - recarsi in cucina dove è riuscita a liberarsi. Chiamati i vicini, la 70enne è stata raggiunta dai carabinieri e dai volontari della Croce verde di Ospitaletto. Incubo finito, ma il ricordo non la abbandonerà più. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Economia bresciana in lutto: è morto l'imprenditore Giuliano Gnutti

  • Coronavirus in provincia di Brescia: morti e contagi Comune per Comune | 1 aprile 2020

  • Arresto cardiaco, muore nella sua auto: era in malattia e aveva la febbre

  • Una famiglia distrutta dal Coronavirus: in poche ore morte tre sorelle

  • Coronavirus in provincia di Brescia: morti e contagi Comune per Comune | 29 marzo 2020

  • Coronavirus in provincia di Brescia: morti e contagi Comune per Comune | 2 aprile 2020

Torna su
BresciaToday è in caricamento