Percosse al patrigno-amante, il giudice lo allontana

Un rapporto burrascoso, una triste storia che dura da anni, sulla quale solo il giudice ha posto la parola fine.

Anni di minacce, percosse, ricatti, ricoveri e arresti: solo il giudice, tramite provvedimento di allontanamento coatto, ha potuto scrivere la parola fine a un rapporto a dir poco burrascoso. Ne dà notizia il Giornale di Brescia in edicola stamane, dove è raccontata la storia che vede protagonisti un bresciano di 50 anni, di Ospitaletto, e il figlio adottivo, 30enne di origine ucraina, divenuto nel tempo suo amante. 

I due vivono sotto lo stesso tetto dai primi anni Duemila, quando il giovane ucraino era un ragazzino e fu formalmente adottato da colui che divenne il suo patrigno. Nel corso del tempo il loro rapporto si è trasformato in un'unione sentimentale, ma a un certo punto, qualche anno fa, le cose hanno preso una brutta piega. Il figlio adottivo ha iniziato a ricattare il patrigno (ad esempio minacciandolo di ricongiungersi con la madre, facendola arrivare dal suo Paese), ad estorcergli denaro e infine a malmenarlo. A testimoniare il tutto, numerosi referti medici: lividi, escoriazioni e persino fratture multiple, il tutto reiterato negli anni. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nel 2012 ci fu un primo arresto del figlio-amante violento, dopo alcuni giorni di cella però ritornò a casa. La situazione non si è mai risolta, e anzi nell'ultimo periodo ha registrato un'escalation: gli ultimi tre mesi, il 50enne li ha trascorsi più spesso in ospedale che a casa propria. Da qui la decisione del gip Giulia Costantino di emettere un provvedimento che impedisce al 30enne di avvicinarsi all'abitazione del genitore-amante. Speriamo che basti. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Niente norme anti-Covid, cuoco e pizzaiolo senza protezioni: chiuso ristorante

  • Si butta dalla finestra di casa, suicidio shock scuote il quartiere

  • Follia al bar: padre e figlio scatenano una rissa, devastano il locale e aggrediscono la barista

  • Stroncato da una malattia a soli 54 anni, morto noto bassista bresciano

  • Si tuffa e non riemerge, salvato dalla fidanzata: la sua vita è appesa a un filo

  • Coronavirus, allarme contagi di ritorno: 7 ragazze positive dopo una vacanza

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BresciaToday è in caricamento