rotate-mobile
Martedì, 7 Dicembre 2021
Cronaca Ospitaletto

Esplosione nello studio dentistico: odontoiatra in gravi condizioni

Un boato e poi le fiamme: pomeriggio d'inferno

Pomeriggio d'inferno in uno studio dentistico bresciano: l'esplosione di un'apparecchiatura – probabilmente un becco di Bunsen, un bruciatore a gas che serve a scaldare gli strumenti – ha provocato un'esplosione allo studio Sorriso Amico di Via Zanardelli a Ospitaletto, con un ferito grave (un odontoiatra di 44 anni) e altre due persone in ospedale, tra cui una giovane paziente di appena 14 anni.

Il boato si è sentito, eccome, intorno alle 17: passanti e residenti hanno subito allertato il 112, che in pochi minuti ha inviato sul posto le ambulanze, l'automedica, le squadre dei Vigili del Fuoco. Ad avere la peggio, come detto, l'odontoiatra di 44 anni che in quel momento stava “operando” sulla paziente 14enne: le fiamme l'hanno completamente avvolto, questo a causa del camice monouso che viene indossato sopra gli abiti da lavoro, in funzione igienica e sanitaria (e anti-Covid).

Le condizioni dei feriti

E' stato trasferito d'urgenza in ospedale, ricoverato in codice rosso al Civile e poi trasferito al centro grandi ustionati Villa Scassi di Genova: avrebbe riportato lesioni profonde e ustioni per oltre la metà del corpo, a partire dal volto passando per le braccia, il collo, il torace e l'addome.

Meno gravi le condizioni degli altri due coinvolti: praticamente illesa la ragazzina, trasferita in ospedale in via precauzionale quasi senza conseguenze, ma comunque sotto shock. E' invece stata trasferita in Poliambulanza (ricoverata in codice giallo) l'assistente dentista di 40 anni che stava lavorando con l'odontoiatra.

Accertamenti in corso

La donna ha riportato varie ustioni di secondo grado, in particolare al volto e al torace, ma le sue condizioni non destano preoccupazione. Anche lei stava maneggiando gli strumenti, fianco a fianco all'odontoiatra, quando in pochi e rapidissimi secondi c'è stata l'esplosione e poi l'incendio. Il titolare dello studio, che non era presente, ha raggiunto il luogo dell'incidente non appena ha potuto. I rilievi dell'accaduto sono stati affidati ai carabinieri di Chiari, con il supporto dei tecnici del Psal, il servizio di Prevenzione e sicurezza sul lavoro di Ats Brescia.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Esplosione nello studio dentistico: odontoiatra in gravi condizioni

BresciaToday è in caricamento