rotate-mobile
Cronaca Ospitaletto

Filmati porno in casa, la mamma: “Fatemi rivedere i miei bambini”

Dallo scorso Natale non può più vedere i suoi due figli, di 14 e 16 anni: la 47enne di Ospitaletto nota come Daiana Mori si prepara al ricorso, l'udienza è stata fissata il 19 gennaio prossimo

Come già raccontato qualche settimana fa, la donna avrebbe spiegato di aver girato quei film solo per motivi economici. “Negli ultimi mesi ho lavorato in nero, dopo 22 anni in un'azienda che ora ha chiuso”.

Nel ricorso la donna si direbbe pentita e pronta a tutto pur di riavere i suoi figli, anche ad abbandonare la casa in cui sarebbero state girate le scene dei filmini hard. Sarebbe stata infatti proprio quella la goccia che ha fatto traboccare il vaso (del tribunale): girare i film in casa.

La decisione ora spetta al Tribunale dei minori di Brescia. Ricorso con provocazione: secondo i legali della donna, anche se la professione discussa è “discutibile e disapprovabile”, sono in tanti che la fanno, e hanno dei figli minori.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Filmati porno in casa, la mamma: “Fatemi rivedere i miei bambini”

BresciaToday è in caricamento