Film hard in casa, ma per pagare le bollette: i figli restano al padre

Il tribunale ha deciso, almeno per ora: niente affido dei figli a Daiana Mori, la mamma di Ospitaletto che era stata "beccata" a girare filmini hard tra le mura di casa. Resteranno al padre

Foto di repertorio

Non si esclude che il 16 marzo prossimo la testimonianza dei figli non possa essere decisiva. Anche qualche loro eventuale richiesta potrebbe essere presa in considerazione dal giudice. Inutile, per ora, anche il tentativo di difesa della 46enne.

Come già anticipato, i suoi legali hanno raccontato di come la donna avrebbe girato quei film solo per motivi economici. “Negli ultimi mesi ho lavorato in nero, dopo 22 anni in un'azienda che ora ha chiuso. Ho girato quei film perché doveva pagare le bollette, e una cartella di Equitalia”.

L'odissea continua: i figli restano con il padre. Almeno fino ad un eventuale ribaltone. Si attende la prossima udienza, il 16 marzo. Forse gli unici a pagare cara, questa situazione, sono proprio loro: i figli.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Troppa nebbia, esce di strada e finisce nel canale: muore annegato nella sua auto

  • Un paese fantasma: chiude l'ultimo negozio, a rischio anche l'unico bar

  • Dramma in una cascina: trovato morto uomo di 56 anni

  • Ragazza di 16 anni in ospedale: "E' lo stesso Meningococco di Veronica"

  • Tragedia avvolta nel mistero: cadavere trovato in autostrada, lungo la corsia di sorpasso

  • Una sterzata disperata, poi lo schianto contro l'albero: così è morta Celeste

Torna su
BresciaToday è in caricamento