menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Fermato dopo una manovra azzardata: in auto cocaina per 300.000 euro

In manette un 35enne già pregiudicato, residente a Castelcovati: fermato all'uscita del casello A4 di Ospitaletto, in macchina nascondeva un chilo e 200 grammi di cocaina

Sarebbe stata una manovra azzardata, un tentennamento in uscita dal casello autostradale, a scatenare la curiosità della gazzella dei Carabinieri che stava tenendo d'occhio l'uscita A4 di Ospitaletto. Curiosità meritata: il guidatore impacciato nascondeva nella sua auto la bellezza di 1 chilo e 200 grammi di cocaina purissima.

Droga che tagliata e rivenduta al dettaglio avrebbe potuto fruttare circa 300mila euro. In manette ci è finito D.T., cittadino albanese classe 1981 e residente a Castelcovati, disoccupato e già pregiudicato. Beccato venerdì sera intorno alle 22.30, e proprio all'uscita del casello di Ospitaletto.

L'uomo è stato fermato perché a bordo della sua auto, una Ford Fiesta intestata ad un connazionale, avrebbe effettuato alcuni movimenti sospetti, tergiversando all'uscita del casello. Fermato e perquisito: in macchina, nascosti in un doppio fondo ricavato sotto il sedile del guidatore, aveva abilmente occultato quattro panetti di cocaina.

In tutto 1 chilo e 200 grammi: la droga proveniva dalla provincia di Milano. Il 35enne arrestato è ora a Canton Mombello, in attesa del processo. Non si tratterebbe di uno spacciatore 'puro', quanto piuttosto di un corriere pagato per il trasporto della 'merce'.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento