Sabato, 16 Ottobre 2021
Cronaca Ospitaletto

Minacce di morte a padre e figlia: in casa gli trovano armi e droga

Arrestato un giovane di poco più di 20 anni: in casa droga e armi, tra cui una pistola. Venerdì sera lanciava piatti, bicchieri e bottiglie dalla finestra

Un giovane bresciano di poco più di 20 anni è stato arrestato dai carabinieri perché trovato in possesso di armi e droga: quasi 70 grammi di hashish e marijuana, e una pistola calibro 22. Il blitz è scattato sabato mattina a seguito della segnalazione dei vicini di casa, che la sera prima avevano allertato il 112 e la mattina hanno poi presentato denuncia.

A quanto pare il 20enne avrebbe minacciato di morte i vicini, il padre e pura una bambina di appena 3 anni: tutto è successo in un condominio di Ospitaletto. Venerdì sera il 20enne avrebbe cominciato a dare in escandescenze, urlando e lanciando piatti, bicchieri e bottiglie dalla finestra.

Minacce di morte a padre e figlia

Non appena il vicino di casa, padre di famiglia, si è affacciato per chiedere spiegazioni, il ragazzo ha reagito minacciandolo di morte: “Ammazzo te e anche tua figlia”. Questo quanto avrebbe detto: la “goccia” che ha fatto traboccare il vaso.

L'uomo ha dunque chiamato il 112, e in pochi minuti sono arrivati i carabinieri. Sabato mattina la perquisizione: il giovane, che abita con la madre e il fratello, in casa nascondeva droga e armi. Oltre alla pistola, già citata, anche due coltelli a serramanico e un tirapugni.

Come detto, i vicini di casa hanno sporto denuncia. Il ragazzo nel frattempo è stato arrestato: la misura cautelare è stata convalidata lunedì mattina. La famiglia di fianco, padre e madre e figlia piccola, hanno intanto deciso di trasferirsi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Minacce di morte a padre e figlia: in casa gli trovano armi e droga

BresciaToday è in caricamento