Simula un infortunio: dipendente licenziato in tronco

Un infortunio "sospetto" ha destato l'interesse dell'Inail: l'indagine ha consentito di smascherare un operatore sanitario

Immagine di repertorio

A pochi giorni di distanza da un caso analogo, dalla direzione sanitaria dell'ospedale Mellino Mellini di Chiari arriva notizia di un nuovo licenziamento di un dipendente. La prima volta era toccato a una dottoressa otorinolaringoiatra di 50 anni rea di avere allungato le vacanze usufruendo di un permesso retribuito previsto dalla Legge 104. Ora tocca invece a un operatore dello stesso ospedale che avrebbe simulato un infortunio sul lavoro. 

Il licenziamento, in tronco - senza preavviso, a decorrere da oggi - è stato stabilito dall'Ufficio procedimenti disciplinari dell'azienda ospedaliera di Chiari a carico del 44enne P.B. All'origine della decisione c'è un falso infortunio sul lavoro denunciato dal dipendente e ritenuto fasullo. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Salvo eventuale annullamento da parte del giudice del lavoro, il licenziamento è definitivo, ma c'è di più: per il 44enne potrebbero esserci ulteriori procedimenti legali su azione dell'Inail. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Carla e Ines, la tragedia sulla strada per le vacanze

  • Si sente male nel suo locale, ristoratore bresciano muore mentre sta lavorando

  • Coronavirus, in Lombardia via libera a calcetto e discoteche

  • Scontro mortale in autostrada: decedute due sorelle bresciane

  • Si appoggia a un masso e precipita nel vuoto: addio a Saverio

  • Assalto all'uscita dal supermercato: rapinatori via con l'orologio da 48mila euro

Torna su
BresciaToday è in caricamento