menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto di repertorio

Foto di repertorio

Bimbo disabile dopo il parto: famiglia risarcita con 1,5 milioni di euro

La vicenda si è conclusa con un risarcimento milionario alla famiglia del bambino, che ha deciso di ritirare la querela sporta nei confronti dell'ospedale di Chiari

Si è chiusa con un accordo tra le parti, e un risarcimento milionario alla famiglia, la vicenda che aveva portato in tribunale l'Asst Franciacorta e l'ospedale di Chiari per le lesioni gravissime subite da un neonato di Cologne dopo il parto.

I fatti risalgono al 2015. Da allora il piccolo, e i suoi famigliari, sono costretti a vivere con una disabilità permanente causata da complicazioni durante il parto che potevano essere evitate. Durante il travaglio erano infatti emersi dei problemi, che hanno messo in grave pericolo la vita del bambino. Al piccolo infatti non sarebbe arrivato abbastanza ossigeno dalla placenta, procurandogli così dei danni neuorologici permanenti. Una situazione che avrebbe potuto essere evitata: questo quanto hanno sostenuto per anni i genitori, che avevano anche denunciato l'ospedale. 

La battaglia legale è stata vinta dalla famiglia che ha accettato il maxi risarcimento - 1,5 milioni di euro - proposto dalla l’Asst Franciacorta e dall’ospedale di Chiari e ha ritirato la querela. Un accordo che di fatto chiude il procedimento penale nei confronti dei coinvolti: un'ostetrica e una ginecologa del nosocomio per le quali il giudice ha deciso il non luogo a procedere.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Il falso mito dell'acqua e limone da bere (calda) la mattina

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento