Cronaca Castiglione delle Stiviere

Dimesso dall’ospedale, muore poche ore dopo: medico sotto accusa

Accusato un giovane medico dell'ospedale di Castiglione delle Stiviere: dimette Aldo Barosi con la diagnosi di algia, il paziente muore poche ore più tardi. L'accusa: omicidio colposo

Foto di repertorio

Non si sarebbe accorto di un infarto ormai in corso, e che solo poche ore più tardi sarebbe costato la vita ad Aldo Baroni, residente dell'Alto Mantovano. Ed è per questo che un giovane medico, il 44enne Javier Eduardo Cardenas Suarea, è ora indagato per omicidio colposo: la sentenza definitiva dovrebbe essere emessa il 2 marzo prossimo.

La vicenda risale al 6 luglio 2014, ed è stata raccontata sulle pagine della Gazzetta di Mantova. Aldo Barosi è a casa quando comincia a sentirsi male: sono circa le 2. La corsa in ospedale, a Castiglione delle Stiviere: il paziente lamenta forti dolori alle braccia e al torace, nausea e vomito. Secondo l'accusa l'evidenza è chiara: un possibile infarto.


Ma per il medico niente di tutto ciò, e il paziente viene dimesso con la diagnosi di algia degli arti superiori. Passano poche ore e Aldo Barosi muore, tra le mura di casa. La famiglia si è costituita parte civile, e ha fatto causa al medico. Suarea è accusato di omicidio colposo: non avrebbe riconosciuto i sintomi dell'infarto, poi risultato mortale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dimesso dall’ospedale, muore poche ore dopo: medico sotto accusa

BresciaToday è in caricamento