Cronaca

Giovane papà morto sul lavoro: chiesti 2 anni di carcere per il titolare dell'azienda

La tragedia risale al maggio 2019, quando alla Tur-Meccanica di Capriolo perse la vita Oscar Belotti, giovane padre di 35 anni

Rischia fino a 2 anni e 4 mesi di carcere il titolare della Tur-Meccanica di Capriolo, per omicidio colposo, per la morte di Oscar Belotti: è questa la condanna richiesta dalla pubblica accusa per quanto accaduto nel maggio del 2019. Belotti morì schiacciato dalla forza inarrestabile di un tornio: pare che la sua tuta da lavoro sarebbe rimasta impigliata nel macchinario, e che l'avrebbe poi trascinato verso il tornio in movimento.

Intrappolato senza scampo: il primo a trovarlo fu uno studente di 17 anni, in azienda per un tirocinio. A nulla sono valsi purtroppo i disperati tentativi di salvargli la vita: Belotti morirà a soli 35 anni lasciando nel dolore la moglie Marina e i suoi tre figli ancora piccoli.

Il processo si sta celebrando con rito abbreviato: e se l'accusa ha chiesto 2 anni e 4 mesi, la difesa sostiene l'assoluzione. Come scrive Bresciaoggi, la prossima udienza è stata convocata per la metà di luglio, quando è attesa la sentenza.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giovane papà morto sul lavoro: chiesti 2 anni di carcere per il titolare dell'azienda

BresciaToday è in caricamento