Domenica, 13 Giugno 2021
Cronaca

Acqua scura e puzzolente, morti centinaia di pesci: beccato il responsabile

Si tratterebbe di un allevatore bresciano di Orzinuovi: lui avrebbe sversato abusivamente reflui zootecnici nella roggia Cesaresca, provocando la moria di centinaia e centinaia di pesci

Foto di repertorio

L'acqua inquinata si sarebbe concentrata tra Orzinuovi e San Paolo, ma i reflui fuorilegge avrebbero già raggiunto anche Quinzano, Borgo San Giacomo e Verolavecchia. A dare l'allarme, l'ennesimo allarme di questa estate purtroppo indimenticabile, alcuni residenti: avrebbero notato acqua scura e piena di schiuma, con tanto di odori inequivocabili, lungo la roggia Cesaresca.

A seguito dello sversamento sarebbero morti, ancora una volta, centinaia e centinaia di pesci: lo scrive il Giornale di Brescia. L'ennesimo disastro ambientale alla bresciana, e ancora nella Bassa: ma almeno questa volta il responsabile sarebbe stato immediatamente individuato.

Si tratterebbe di un agricoltore della zona, proprietario di un allevamento di suini localizzato a Orzinuovi. Qui sarebbero già intervenuti gli agenti della Polizia Locale, risaliti a lui grazie alle tempestive segnalazioni dei cittadini.

Accertamenti in corso, ma l'uomo con tutte le probabilità del caso verrà denunciato. Avrebbe abusivamente sversato reflui zootecnici (e quindi anche liquami) direttamente nella roggia, provocando la moria di pesci e il piccolo disastro ambientale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Acqua scura e puzzolente, morti centinaia di pesci: beccato il responsabile

BresciaToday è in caricamento