Giovedì, 24 Giugno 2021
Cronaca

Camper in vendita online: caparra versata, ma è una truffa

500 euro come anticipo su una spesa finale di 5.900: il cliente li ha versati su una postepay, salvo poi non riuscire più a mettersi in contatto con il venditore.

Che si tratti di veicoli, vacanze oppure orologi, è la classica modalità per una truffa online, eppure i casi nella nostra provincia si ripetono praticamente ogni settimana. L'ultimo episodio in ordine di tempo riguarda un camper, messo in vendita su un sito online al costo di 5.900 euro.

Il prezzo e le apparenti condizioni del mezzo - un Fiat Ducato 2.8 jtd con 5 posti letto - erano allettanti per Francesca, residente a Pontevico (la storia è raccontata sulle colonne di Bresciaoggi), così la donna ha chiamato il venditore e si sono accordati per il versamento di una caparra da 500 euro, soldi necessari per "fermare" il camper.

Il pagamento della caparra è avvenuto su una carta postepay: una volta transitata la somma però del venditore non c'è più stata alcuna traccia, il suo telefono è sempre spento. Stando ai dati della scheda telefonica sembrerebbe che il truffatore sia residente ad Orzinuovi, elemento che fa supporre possa trattarsi dello stesso individuo che ha messo in atto con successo la stessa truffa ai danni di un monteclarense.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Camper in vendita online: caparra versata, ma è una truffa

BresciaToday è in caricamento