Martedì, 22 Giugno 2021
Cronaca

Sabato sera ad alto tasso alcolico: tre in ospedale

Il Comune è da tempo sceso in campo contro la diffusione di alcol tra i più giovani, ma lo stesso nei giorni scorsi in paese si sono verificati diversi episodi di ubriachezza.

Alle porte del centro campeggia uno striscione che dice: “Non berti il cervello, usalo!”. A Orzinuovi a quanto pare però la strada da fare nell’ambito della prevenzione è ancora molta, basti pensare ad esempio ai tre ricoveri da sballo alcolico in una sola notte, un sabato sera. 

Il primo caso intorno all’una: un ragazzo di 20 anni è letteralmente collassato, in via Cristoforo Colombo, dopo aver bevuto svariati “shottini”, bicchierini di superalcolico, spesso dolci, da ingurgitare tutto d’un fiato. Gli amici, giustamente preoccupati perché aveva perso conoscenza, hanno chiamato i soccorsi; un’ambulanza ha portato il giovane a Brescia, all’ospedale Civile. 

Il secondo caso tre ore più tardi, nel cuore della notte, nella centrale piazza Vittorio Emanuele: ad intervenire in soccorso di un ragazzo sono stati prima i carabinieri di Verolanuova, poi i sanitari che lo hanno trasportato presso l’ospedale di Manerbio. 

Alle cinque della mattina il terzo caso: protagonista questa volta una 28enne, soccorsa in via Risorgimento e trasferita a Manerbio a far compagnia al suo predecessore. Il Comune promette sempre più impegno nella prevenzione, soprattutto durante i fine settimana, e nell’educazione in collaborazione con le scuole. Per avere successo però serve l’aiuto di tutti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sabato sera ad alto tasso alcolico: tre in ospedale

BresciaToday è in caricamento