Venerdì, 25 Giugno 2021
Cronaca

Orzinuovi, voci incontrollate sul coronavirus: panico e piazze svuotate

Tutti al supermercato, poi rinchiusi in casa: Orzinuovi è paese della provincia bresciana che più teme un possibile contagio. Bar e piazze si svuotano lentamente

Tra i tanti paesi anche bresciani dove la paura è tangibile, di certo c'è Orzinuovi: qui è da venerdì girano voci secondo cui potrebbe esserci un contagiato da coronavirus nel territorio comunale. Ad oggi non c'è alcun riscontro ufficiale, né da parte delle autorità sanitarie né dagli enti istituzionali: dunque rimane nel campo delle bufale, e niente di più.

Ma il fatto che in paese se ne parli ha generato una psicosi forse più accentuata rispetto ad altre località bresciane (dove comunque non sono mancati gli assalti collettivi ai supermercati). Sembra che a Orzinuovi tutto questo sia arrivato in anticipo: prima ancora delle ordinanze restrittive della Regione.

Cosa succede a Orzinuovi

Già alla messa di domenica mattina la chiesa era vuota, per almeno i due terzi: nessun abbraccio tra i presenti, nemmeno una stretta di mano. Come da disposizioni regionali, i funerali saranno celebrati solo in forma privata. Niente visite alla casa di riposo. Il Comune ancora sabato aveva sospeso la festa del carnevale: iniziativa a cui, dicono gli addetti ai lavori, probabilmente non sarebbe andato quasi nessuno. Immancabile, ovviamente, l'assedio ai supermercati. Mentre le piazze si erano già svuotate, e i bar senza clienti prima ancora del coprifuoco “ufficiale”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Orzinuovi, voci incontrollate sul coronavirus: panico e piazze svuotate

BresciaToday è in caricamento