Domenica, 17 Ottobre 2021
Cronaca Orzinuovi

L'automobilista dietro di lui suona il clacson: scende con la pistola e gliela punta al volto

Scene di ordinaria follia all'esterno di un supermercato. Il colpevole fortunatamente è rinsavito e si è scusato

Un gesto assolutamente ingiustificabile dettato da un attimo di vera e propria pazzia. Quel che è successo nella Bassa è davvero difficile da comprendere, a maggior ragione se si pensa che il responsabile è un 55enne incensurato. 

I fatti. All'esterno del supermercato IperSimply di via Francesca 4 si era formata una coda di veicoli in attesa di entrare nel parcheggio. A un certo punto un automobilista incolonnato ha suonato - pare in maniera insistente - per invitare colui che lo precedeva a riprendere la marcia. Il gesto ha fatto improvvisamente imbufalire il 55enne, residente a Rudiano, che è sceso dal suo veicolo con una pistola in mano. Giunto al finestrino dell'automobilista reo di avere suonato il clacson, ha pazientemente caricato di proiettili l'arma, una scacciacani, per poi puntarla al volto del malcapitato. Solo le perentorie scuse dell'uomo, in preda a un attacco di panico per lo spavento - hanno fatto rinsavire il 55enne, che ha messo via la pistola e si è scusato ed ha atteso l'arrivo dei carabinieri della locale stazione. Il pentimento non è bastato ad evitargli una denuncia per minaccia aggravata dall'uso di armi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'automobilista dietro di lui suona il clacson: scende con la pistola e gliela punta al volto

BresciaToday è in caricamento