Pirlo e amaro serviti a quattro ragazzini, nei guai il bar della movida

Violando la legge, il barista ha servito alcolici a 4 minori di 16 anni: rischia fino a un anno di reclusione

Situato in pieno centro a Orzinuovi, dove si concentra la movida, e frequentatissimo da giovani e giovanissimi: è questo l'identikit del locale che serviva alcolici ai minori di 16 anni. Il nome però resta top secret.

Il blitz della Polizia Locale, avvenuto lo scorso weekend, ha confermato i sospetti dei genitori: 4 ragazzini sono stati pizzicati mentre sorseggiavano bevande alcoliche - chi un pirlo, chi un bicchiere di amaro Montenegro - ai tavolini del bar. Interrogati dagli agenti, hanno fornito informazioni dettagliate su chi glieli avesse serviti.

Nei guai è quindi finito il barista del frequentassimo locale del centro storico: è stato denunciato all'autorità giudiziaria per aver somministrato bevande alcoliche a 4 ragazzi, tutti con meno di 16 anni, senza prima essersi accertato della loro età. Ora rischia l'arresto fino ad un anno e non solo: l'autorità giudiziaria potrebbe chiudere il locale.

Potrebbe interessarti

  • Fascicolo Sanitario Elettronico: come consultare i referti online

  • Coffin Nails: le unghie a ballerina, la moda del momento

  • Le migliori gelaterie di Brescia

  • Ats Brescia: Commissione medica per le patenti di guida

I più letti della settimana

  • Incidente stradale a Orzinuovi, morta ragazza di 20 anni

  • Neopatentato tampona con l'auto una moto, biker muore sul colpo

  • L’auto sbanda e si schianta: giovane barista muore sul colpo

  • Trovato agonizzante e in arresto cardiaco, ragazzo gravissimo

  • Malore mentre prende il sole, è in gravi condizioni: paura al parco acquatico

  • La donna trovata morta adesso ha un'identità: è una 37enne italiana

Torna su
BresciaToday è in caricamento