Un orso si aggira tra monti e foreste dell'Alto Garda

Roberto Festa, allevatore di Costa di Gargnano (tra Bocca Paolone e Bocca Colomba, a quasi mille metri di quota), ha ritrovato due delle sue pecore uccise e abbandonate da qualche predatore. Ne mancano all'appello ancora sei, insieme ad altri cinque agnelli

Tra i boschi dell'Alto Garda si aggira, a detta degli abitanti della zona, un orso. Forse anche più di uno.

Roberto Festa, allevatore di Costa di Gargnano (tra Bocca Paolone e Bocca Colomba, a quasi mille metri di quota), ha ritrovato due delle sue pecore uccise e abbandonate da qualche predatore. Ne mancano all’appello ancora sei, insieme ad altri cinque agnelli.

Chiamati dal signor Festa, gli uomini dell'Ersaf, l’Ente Regionale per i Servizi all’Agricoltura e alle Foreste, hanno analizzato le carcasse degli animali uccisi, trovando tracce di pelo e escrementi riconducibili a quelli di un orso. 

Potrebbe interessarti

  • Sudorazione eccessiva? Ecco cos'è l'iperidrosi

  • Cosa possono bere (e cosa no) i bambini nell’età della crescita

  • Come smettere di fumare

  • Caffè, brioche e dolci sorprese: i bar di Brescia dove la colazione è un'arte

I più letti della settimana

  • Nadia è morta per un cancro al cervello: la spiegazione degli oncologi italiani

  • "Era drammatico: Nadia sapeva che sarebbe morta, ma non perdeva il sorriso"

  • Offlaga: parte un colpo di fucile, morto il 19enne Riccardo Moretti

  • Ubriaca fradicia di primo mattino, ragazza soccorsa da un'ambulanza

  • Nadia Toffa, è il giorno dell'addio: attese centinaia di persone da tutta Italia

  • Maltempo, non è finita. L'allerta della Protezione Civile: "In arrivo vento e forti temporali"

Torna su
BresciaToday è in caricamento