Un orso si aggira tra monti e foreste dell'Alto Garda

Roberto Festa, allevatore di Costa di Gargnano (tra Bocca Paolone e Bocca Colomba, a quasi mille metri di quota), ha ritrovato due delle sue pecore uccise e abbandonate da qualche predatore. Ne mancano all'appello ancora sei, insieme ad altri cinque agnelli

Tra i boschi dell'Alto Garda si aggira, a detta degli abitanti della zona, un orso. Forse anche più di uno.

Roberto Festa, allevatore di Costa di Gargnano (tra Bocca Paolone e Bocca Colomba, a quasi mille metri di quota), ha ritrovato due delle sue pecore uccise e abbandonate da qualche predatore. Ne mancano all’appello ancora sei, insieme ad altri cinque agnelli.

Chiamati dal signor Festa, gli uomini dell'Ersaf, l’Ente Regionale per i Servizi all’Agricoltura e alle Foreste, hanno analizzato le carcasse degli animali uccisi, trovando tracce di pelo e escrementi riconducibili a quelli di un orso. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ragazza grave in ospedale per un'infezione: un altro caso dopo Veronica?

  • Operai al cimitero: la bara scivola, si rompe e fuoriesce la salma

  • La testa schiacciata tra la gru e il tetto: così è morto Antonio, padre di tre figli

  • Il dramma di Veronica: uccisa a 19 anni da una meningite fulminante

  • Troppa nebbia, esce di strada e finisce nel canale: muore annegato nella sua auto

  • Giovane padre ucciso dalla malattia: "Te ne sei andato troppo presto, proteggici da lassù"

Torna su
BresciaToday è in caricamento