Cronaca

Droga tra i capelli e il reggiseno: atterraggi “da sballo” a Orio al Serio

Il bilancio sulla stagione dei controlli per la Guardia di Finanza in servizio all'aeroporto di Orio al Serio: in un anno sono state fermate almeno 500 persone. Tra lingotti d'oro e droga, ecco cosa hanno trovato

Sono almeno 500 le persone fermate nel corso dell'anno all'aeroporto di Orio al Serio: quasi quattro volte di più rispetto al 2016. Questo il bilancio della Guardia di Finanza, che si occupa di sicurezza e controllo del frequentatissimo scalo aeroportuale.

Non è il trasporto di droga il reato più diffuso. Uno dei motivi dell'aumento dei controlli è legato alla verifica di somme di denaro contante che non vengono dichiarate. La legge prevede che, in caso di “trasporto” di soldi oltre i 10mila euro, questa somma venga dichiarata.

E non sempre è così: in molti casi anche in buona fede, altri per presunta evasione fiscale o riciclaggio. Nei casi dei transfert verso il Nord Africa, spesso sono i soldi guadagnati durante l'anno e poi accumulati per essere trasportati nel proprio Paese d'origine.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Droga tra i capelli e il reggiseno: atterraggi “da sballo” a Orio al Serio

BresciaToday è in caricamento