Cronaca Via Sacadur

Incendio Ono San Pietro, lui disse alla moglie: "Ti ammazzo i figli"

Eseguita l'autopsia sui corpi dei due fratellini. Nuovi particolari su minacce e precedenti per stalking del padre

Davide e Andrea Iacovone

Sono state eseguite in mattinata le autopsie di Davide e Andrea Iacovone, i due fratellini di 9 e 12 anni morti carbonizzati nell'incendio divampato nell'abitazione del padre a Ono San Pietro, in Valle Camonica.

La Procura di Brescia ha aperto un fascicolo contro ignoti per duplice omicidio. Pasquale Iacovone, padre dei due bambini, è ancora ricoverato in terapia intensiva all'ospedale di Padova in condizioni critiche. Ha riportato ustioni sul 90% del corpo.

Il pubblico ministero Eliana Dolce ha disposto nuovi accertamenti all' interno della casa dove si è sviluppato l'incendio. Iacovone, più volte denunciato per stalking dalla moglie, aveva già manifestato l'intenzione di uccidere i figli per vendicarsi nei confronti della donna che lo aveva lasciato quattro anni fa: "Alla moglie disse: l’unico modo per farti del male è che mi porto porto via i bambini 15 giorni e te li ammazzo", ha raccontato l'avvocato della donna Pierluigi Milani.

SULLO STESSO ARGOMENTO:
- Ono San Pietro: morti due fratellini, grave il padre
- Don Pierangelo: "Uno scoppio prima dell'incendio"
- Le vittime: Davide e Andrea Iacovone
- Il sindaco del paese: "Rapporti tesi tra i genitori"
- Vigili del Fuoco: trovata una tanica di benzina
- L'avvocato della madre: "Non è una tragedia"
- Aperto fascicolo per duplice omicidio


Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Incendio Ono San Pietro, lui disse alla moglie: "Ti ammazzo i figli"

BresciaToday è in caricamento