Cronaca Brescia 2 / Via Corsica

Ragazzo accoltellato, le urla disperate della fidanzata: "L’hanno ucciso!"

Le prime ipotesi sul movente dell'omicidio: non si esclude qualche apprezzamento di troppo alla fidanzata. Indagini della Squadra Mobile della Questura: ci sarebbe già un nome tra i sospettati

Qualche apprezzamento di troppo alla fidanzata, ma non in quel locale: chissà dove e chissà quando. Forse un regolamento di conti, una lite degenerata. Di sicuro, un omicidio: in cui ha perso la vita un ragazzo di soli 21 anni. Si chiamava Yaisy Andres Bonilla, originario di Castel Mella ma da qualche tempo residente a Brescia con la fidanzata, in Via Corsica. Si è spento in ospedale dopo circa 12 ore di agonia.

Troppo gravi le ferite riportate: un taglio profondo più di 27 centimetri nell’addome. Il “killer” lo ha accoltellato nel parcheggio di fronte alla Coop, proprio in Via Corsica: pare che i due si fossero visti poco prima di fronte al Bar Flaminia, e che l’assassino avesse passato qualche ora alla discoteca Disco Volante. Proprio gli addetti alla sicurezza della nota discoteca sono accorsi per primi, per vedere cosa stava succedendo.

Indagini non facili, gestite dalla Squadra Mobile della Questura di Brescia: al vaglio degli inquirenti le telecamere di videosorveglianza (ci sono dei frame che riprendono gli ultimi attimi di vita del giovane Yaisy), le testimonianze degli amici del ragazzo ucciso, le testimonianze degli addetti e dei dipendenti del locale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ragazzo accoltellato, le urla disperate della fidanzata: "L’hanno ucciso!"

BresciaToday è in caricamento