"Nessun complice, Chiara ha fatto tutto da sola", ma i carabinieri tornano nel garage

Proseguono le indagini sull'omicidio di Stefania Crotti, la moglie e mamma uccisa a 42 anni e seppellita, dopo essere stata bruciata, nelle campagne tra Erbusco e Adro

Nessun complice per Chiara Alessandri: la donna avrebbe fatto tutto da sola. Quanto quanto emerge dagli ultimi aggiornamenti sulle indagini in corso, mentre proprio in queste ore i carabinieri sono attesi di nuovo a Gorlago, nel garage della donna dove si sarebbe consumato il delitto. Stefania Crotti, che Alessandri considerava una sua rivale in amore, è stata uccisa tra le 17 e le 19 di giovedì 17 gennaio.

L'ipotesi di un complice era stata avanzata da più parti, e suggerita anche dall'avvocato di Stefano Del Bello, il marito di Crotti che aveva avuto una relazione (la scorsa estate) con Alessandri. Una storia che sarebbe sbocciata a seguito del temporaneo allontanamento tra Del Bello e la moglie: una storia che Alessandri avrebbe voluto proseguire, lui l'aveva invece rifiutata dopo essersi riavvicinato a Stefania.

L'avvocato di Alessandri ha confermato che la sua assistita ha negato ogni premeditazione, e che con Crotti avrebbe voluto solamente chiarirsi: una matassa intricata, con tanti nodi da sciogliere. Gli inquirenti sono convinti che l'ex amante del marito di Stefania l'abbia uccisa e poi abbia dato fuoco al cadavere: la difesa invece rigetta questa circostanza.

I risultati dell'autopsia

Si attendono anche i risultati più approfonditi sull'esame autoptico eseguito lunedì. Dalle prime indiscrezioni sarebbero emerse diverse lesioni sul corpo di Crotti, tra cui quattro colpi alla testa compatibili con un martello o un altro oggetto contudente. Sul tema Alessandri si difende: secondo lei la morte di Stefania è stata accidentale, un incidente a seguito di una colluttazione.

I risultati dell'autopsia serviranno anche a confermare (o smentire) l'ipotesi secondo cui Stefania Crotti non sarebbe morta a seguito dei colpi subiti, ma potrebbe essere in un secondo momento. Sarebbe stata una morte terribile: la donna sarebbe stata data alle fiamme quando era ancora viva. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lo schianto col tir, poi l'inferno: manager d'azienda muore carbonizzato nella sua auto

  • Brescia, morta Leontine Martin: era al vertice di un'azienda da mezzo miliardo di euro

  • Fine settimana in Franciacorta per Belen Rodriguez e Stefano De Martino

  • Maltempo, arriva forte peggioramento: pioggia e abbondanti nevicate

  • Triumplina 43: la maxi-piazza commerciale con negozi, supermercato e ristoranti

  • Auto sbatte contro il guard rail e si ribalta: morto un bambino, ferite due ragazzine

Torna su
BresciaToday è in caricamento