Cronaca Via Guglielmo Marconi

Omicidio nel Bresciano: trova un ladro in casa e poi lo uccide

Omicidio sabato sera intorno alle 21 a Serle, in provincia di Brescia. Un uomo ha trovato in casa un ladro, lo ha inseguito e nella colluttazione è partito un colpo di pistola che ha ucciso il delinquente

La Scientifica sul luogo dell'omicidio

Omicidio nella serata di sabato a Serle, in provincia di Brescia. Un ragazzo di 26 anni di origini albanesi è stato sorpreso a rubare all'interno di un'abitazione ed è stato ucciso con un colpo di fucile da caccia dal proprietario di casa, un meccanico di 29 anni, Mirko Franzoni, che è stato fermato dai carabinieri.

E' accaduto poco prima delle 21 in via Marconi, la via principale del piccolo paese del bresciano. Franzoni, proprietario di una villa che si affaccia sulla strada, avvertito probabilmente dai vicini di movimenti sospetti, è tornato a casa in compagnia di alcuni amici e ha visto all'interno della sua proprietà un ladro.

Con gli amici avrebbe inseguito il malvivente, che ha tentato la fuga, in un vicolo vicino all'abitazione. Una volta raggiunto, sarebbe nata una colluttazione tra il proprietario di casa, gli amici e il giovane ladro. Improvvisamente sarebbe partito un colpo di fucile che ha ucciso il 26enne di origini albanesi.

Sul posto sono arrivati i carabinieri della Compagnia di Brescia che stanno ricostruendo l'intera vicenda. In particolare, gli uomini dell'Arma stanno cercando di capire se il colpo sia partito accidentalmente, in un eccesso di legittima difesa, o se invece il proprietario di casa abbia sparato intenzionalmente.

Per questo hanno interrogato a lungo Mirko Franzoni nella caserma di Nuvolento (Brescia). Serle è un Comune di poco più di tremila abitanti e appartiene alla Comunità Montana della Valle Sabbia.

OMICIDIO SERLE: FOTOGALLERY

L'uomo ha trascorso la notte in carcere con l'accusa di omicidio. In queste ore i carabinieri di Brescia stanno ricostruendo la vicenda nel dettaglio. Due le versioni: la prima - raccontata dal fermato - è quella secondo la quale che il 29enne rincasando con alcuni amici abbia sorpreso il ladro, lo abbia inseguito e una volta raggiunto, durante una colluttazione, sarebbe partito il colpo di fucile che ha freddato il giovane albanese. La seconda versione, fornita da alcuni testimoni, è quella invece di una vera e propria caccia all'uomo con Franzoni e gli amici che per un'ora avrebbero cercato per le vie del il paese il ladro e una volta trovato gli avrebbe sparato, uccidendolo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Omicidio nel Bresciano: trova un ladro in casa e poi lo uccide

BresciaToday è in caricamento