In fuga dopo il terribile omicidio: sui social tracce del killer

Si sarebbe fatto vivo con le amiche della moglie Daniela Bani, la donna brutalmente uccisa - con 20 coltellate - nel settembre del 2014. Il marito Mootaz Chaanbi è ancora in fuga, accusato di omicidio

Daniela Bani

Probabilmente un falso profilo Facebook per chiedere alle amiche di Daniela come stanno i suoi due figli. Adesso hanno 5 e 9 anni, vivono con i nonni materni: mamma purtroppo non c'è più. Brutalmente uccisa con 20 coltellate dal compagno, ormai più di un anno fa: era il settembre del 2014. Unico indiziato di ieri e di oggi il marito di Daniela Bani, morta a 30 anni: il tunisino 33enne Mootaz Chaanbi. E' ancora libero, ricercato dalla polizia.

Di lui non si hanno notizie certe proprio da quel maledetto settembre: dopo aver compiuto l'efferato delitto si è dato alla fuga, è tornato in Tunisia. Si sarebbe fatto vivo qualche volta sui social network, come riportato dal Corsera: avrebbe chiesto alle amiche di Daniela come stanno i suoi bambini.

Una storia terribile: la giovane mamma venne uccisa a mezzogiorno nella sua casa di Palazzolo, con una ventina di coltellate quando i figli erano ancora a scuola. Nel pomeriggio Mootaz li ha poi portati da un amico, chiedendogli di riconsegnarli ai nonni solo verso sera. Poi quella telefonata: “Andate a casa ma senza i bambini. Daniela è in camera da letto: ho fatto un casino”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La nuova star della dieta? Un nutrizionista bresciano: "Ecco il mio metodo"

  • Tutte le regioni zona gialla a dicembre, ma si va verso il divieto di spostamento

  • Tragedia in paese: giovane uomo si chiude in garage e si toglie la vita

  • Maestra positiva al Covid: "Dolori allucinanti, anche alla testa. Ho temuto d'essere morta"

  • Zona rossa: il ristorante rimane aperto a pranzo, ed è tutto a norma di legge

  • Giovane mamma uccisa dal cancro: lascia nel dolore marito e due figli

Torna su
BresciaToday è in caricamento