Uccide il cognato, cadavere nel bagagliaio: arrestato 49enne di Gottolengo

Arrestato dai Carabinieri di Parma il 49enne Luciano Bonazzoli, residente a Gottolengo: il principale indiziato dell’omicidio del cognato Giorgio Gobbi, ucciso con un fucile da caccia

Il 49enne Luciano Bonazzoli, residente a Gottolengo, è stato arrestato nella notte tra mercoledì e giovedì dai Carabinieri di Parma, principale indiziato per l’assassinio di Giorgio Gobbi, suo cognato, l’uomo trovato morto all’interno del bagagliaio della sua auto, una Range Rover parcheggiata nell’area di sosta del Centro Torri di Parma lo scorso 5 dicembre.

Dietro al tragico delitto il dramma del gioco d’azzardo: secondo la ricostruzione dei militari Bonazzoli avrebbe perso tutto quello che aveva, compresi alcuni oggetti di valore di proprietà della vittima. Tra questi anche alcuni orologi Rolex del valore di 200mila euro, che l’uomo avrebbe venduto per saldare i propri debiti di gioco.

Come raccontato da ParmaToday, pare che il presunto assassino abbia già ammesso le sue responsabilità: una persona disperata e senza alcun precedente penale. Avrebbe disattivato le telecamere dell’azienda di cui era socio, insieme al cognato; avrebbe poi inscenato una falsa vincita al gratta e vinci per offrire il pranzo agli altri collaboratori e far sì che la ditta, proprio all’ora di pranzo, fosse vuota.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L’omicidio sarebbe avvenuto proprio all’interno della ditta: l’arma del delitto, un fucile da caccia, non è ancora stata trovata. Il presunto assassino avrebbe messo il cadavere del cognato nel bagagliaio dell’auto, avrebbe pranzato e si sarebbe poi diretto verso Parma, abbondando l’auto nel parcheggio del Centro Torri.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Giovane papà stroncato dal Coronavirus: Alessandro aveva solo 48 anni

  • Coronavirus: giovane direttrice di banca trovata morta in casa dal fratello

  • Economia bresciana in lutto: nello stesso giorno muoiono due imprenditori

  • Coronavirus in provincia di Brescia: morti e contagi Comune per Comune

  • Coronavirus, nel Bresciano 274 contagi e 69 decessi nelle ultime 24 ore

  • "Hai combattuto da eroe": addio a Marco, morto a soli 43 anni

Torna su
BresciaToday è in caricamento