rotate-mobile
Cronaca Villaggio Prealpino

Prealpino: torturano e bruciarono vivo un 51enne, arrestati 3 fratelli

Tre fratelli di origine napoletana sono stati arrestati con l'accusa di aver ucciso Gioacchino Lombardo che, il 2 luglio 2003, fu seviziato in un'abitazione del Villaggio Prealpino e poi bruciato vivo in un'auto nel Pavese

Tre fratelli napoletani sono stati arrestati dai carabinieri del comando provinciale di Brescia perché ritenuti responsabili dell'omicidio di Gioacchino Lombardo, 51 anni.

I militari hanno eseguito l'ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal gip del Tribunale di Pavia a Rozzano, Sesto San Giovanni e Savona.

Nel pomeriggio del 2 luglio 2003 i tre arrestati, in un'abitazione del Villaggio Prealpino a Brescia, avevano picchiato violentemente Lombardo, fratturandogli le ossa nasali ed il cranio, 'incaprettandolo' con del filo elettrico e trasportandolo poi ancora vivo a Bereguardo (nella campagna di Pavia) nel bagagliaio dell'auto.


Qui il mezzo venne incendiato, provocando la morte di Lombardo.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Prealpino: torturano e bruciarono vivo un 51enne, arrestati 3 fratelli

BresciaToday è in caricamento