Via Orzinuovi: il 37enne è stato ucciso con calci e pugni alla testa

I carabinieri hanno fermato uno straniero con i vestiti sporchi di sangue

BRESCIA. E’ stato probabilmente ucciso nel corso di una lite, il senzatetto di 37 anni (un cittadino ucraino) trovato morto all’alba di venerdì all’interno dell’ex stabilimento della Pietra in via Orzinuovi.

Stando a quanto emerso nelle ultime ore, il 37enne sarebbe deceduto colpito al volto e alla testa da calci e pugni. A stabilirlo, il medico arrivato sul posto per i primi rilievi. I carabinieri hanno già fermato uno straniero trovato con gli abiti ancora sporchi di sangue. Le indagini sono state affidate al pm Claudia Moregola, che ha disposto l’autopsia sul corpo dell’uomo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La nuova star della dieta? Un nutrizionista bresciano: "Ecco il mio metodo"

  • Tutte le regioni zona gialla a dicembre, ma si va verso il divieto di spostamento

  • Tragedia in paese: giovane uomo si chiude in garage e si toglie la vita

  • Maestra positiva al Covid: "Dolori allucinanti, anche alla testa. Ho temuto d'essere morta"

  • Zona rossa: il ristorante rimane aperto a pranzo, ed è tutto a norma di legge

  • Giovane mamma uccisa dal cancro: lascia nel dolore marito e due figli

Torna su
BresciaToday è in caricamento