Uccide la moglie a coltellate, poi si suicida buttandosi contro un camion

BRESCIA. E’ Paolo Piraccini l’imprenditore di 56 anni che, attorno alle 23.30 di lunedì, ha ucciso la moglie Marinella Pellegrini, classe 1960, all’interno di un’elegante palazzina di via Cefalonia, sgozzandola con un taglio unico alla gola.

Un’ora dopo l’omiciido, il 56enne ha poi imboccato in contromano l’autostrada A4, all’altezza del casello di Ospitaletto. Dopo circa un chilometro, pare che abbia sterzato volontariamente per andarsi a schiantare contro un camion. Terrificante l’impatto: è morto sul colpo (guarda le foto dell'incidente). 

Al volante del mezzo pesante, un 40enne di San Giovanni Bianco, Comune della Val Brembana, sotto shock ma rimasto praticamente illeso. Piraccini gestiva una pizzeria in provincia di Brescia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La nuova star della dieta? Un nutrizionista bresciano: "Ecco il mio metodo"

  • Tutta la Lombardia zona rossa fino al 27 novembre: poi cosa succede

  • Massimo Boldi: il negazionista Covid testimonial del nuovo spot di Regione Lombardia

  • Barista fa sesso con un imprenditore, resta incinta e perde il bimbo: "Dammi 60mila euro"

  • Covid: 10 morti e 256 positivi, i nuovi contagi Comune per Comune

  • Oggi conferenza Stato-Regioni: si spera per Brescia zona arancione

Torna su
BresciaToday è in caricamento