Il presunto killer in televisione: "La Mandolossa fa schifo e io pago le tasse"

Uno dei due arrestati e ora accusati dell’omicidio di Frank e Giovanna si era fatto intervistare dalle televisioni – locali e non – a poche ore dalla sparatoria. “La Mandolossa fa schifo, la polizia non fa niente”

Fonte: frame Brescia.TV

Non si sa se sia stato lui a premere il grilletto, né tantomeno se l’appellativo ‘assassino’ si libererà dall’aggettivo ‘presunto’. Ma sta di fatto che uno dei due arrestati dalla Polizia – e quindi accusato dell’omicidio di Frank e Giovanna – a poche ore dall’esecuzione si era fatto intervistare dalle televisioni locali e non, con il berretto da pizzaiolo in testa.

Sono passate poche ore dalla sparatoria, l’uomo mostra una freddezza inaudita davanti alle telecamere. “E’ quattro anni che lavoro in Mandolossa – spiega – e questa zona fa schifo, qua spacciano la droga. Tante volte ho telefonato a Polizia e Carabinieri, mi hanno sempre risposto male. Ma io le tasse in Italia le ho sempre pagate”.

Gli viene chiesto se conosceva Frank: “Non l’ho mai visto, lo conosco per sentito dire”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tutte le regioni zona gialla a dicembre, ma si va verso il divieto di spostamento

  • Tragedia in paese: giovane uomo si chiude in garage e si toglie la vita

  • Maestra positiva al Covid: "Dolori allucinanti, anche alla testa. Ho temuto d'essere morta"

  • Lago d'Iseo: le storie e i segreti dell'Isola di Loreto in onda su Italia Uno

  • Giovane mamma uccisa dal cancro: lascia nel dolore marito e due figli

  • Zona rossa: il ristorante rimane aperto a pranzo, ed è tutto a norma di legge

Torna su
BresciaToday è in caricamento