Moglie massacrata con 30 coltellate: condannato all'ergastolo, ha sempre negato tutto

La condanna è definitiva dopo la sentenza in Cassazione: Alessandro Musini è stato condannato all'ergastolo, accusato dell'omicidio della moglie Anna Mura

Terzo e ultimo grado di giudizio, condanna definitiva: la Corte di Cassazione ha confermato l'ergastolo per Alessandro Musini, l'ex operaio oggi 50enne (e detenuto in carcere a Cagliari) accusato di aver brutalmente ucciso la moglie Anna Mura nella sua camera da letto, nell'abitazione di Via Matteotti a Castenedolo.

L'omicidio

Era il 16 marzo del 2015, poco meno di quattro anni fa: secondo la ricostruzione più credibile sarebbe stato il figlio all'epoca 15enne a ritrovare la madre senza vita, in un bagno di sangue nel suo letto. L'omicidio si sarebbe compiuto a pochi metri da dove riposava il ragazzo, senza che lui si accorgesse di nulla.

Il marito Musini venne rintracciato e arrestato dopo circa 24 ore di latitanza. A fronte delle evidenze, l'uomo ha sempre negato ogni responsabilità: ma sono diametralmente opposte le conclusioni raggiunte al termine del percorso giudiziario. In cui appunto gli è stato confermato l'ergastolo.

Il processo

In carcere a vita per l'omicidio della moglie: l'uomo venne fin da subito considerato il principale indiziato. Poi incastrato da alcune tracce giudicate inequivocabili, come le macchie di sangue rinvenute sui vestiti che aveva addosso al momento dell'arresto, e sui sedili della sua auto. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Una vicenda che ancora oggi fa discutere, e che aveva lasciato sotto shock l'intera comunità di Castenedolo. Il raptus del marito violento si sarebbe scatenato a seguito di alcuni mesi difficili, in ambito familiare. La storia tra i due sembrava ormai volgere al termine: si dice che la donna proprio in quei giorni avesse organizzato i primi appuntamenti per avviare una pratica di separazione. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ha aperto il nuovo ipermercato: un maxi-store da 5.788 mq (e 120 dipendenti)

  • Terribile tragedia: bimba di 7 mesi muore soffocata da un palloncino

  • Alcol a minori, sporcizia ovunque e cibo scaduto: 12.000 euro di multa per un fast food

  • Si sente male in classe, è positivo al tampone: nuova quarantena a scuola

  • Tragedia sui cieli della Lombardia: aereo precipita e prende fuoco, due morti

  • Una frenata e poi lo schianto: padre di famiglia muore sul colpo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BresciaToday è in caricamento