Cronaca

Manager trovato con il cranio fracassato, la svolta: è stato un omicidio

L'autopsia sul corpo di Alessandro Fiori conferma l'ipotesi dell'omicidio

Svolta nel giallo della morte di Alessandro Fiori, 33enne di Soncino trovato morto lo scorso marzo a Istanbul. La salma era stata recuperata dall'acqua, piena di lividi e con il cranio fracassato: solo grazie al Dna, confrontato con quello del padre Eligio, gli inquirenti erano riusciti a risalire alla sua identità.

I risultati definitivi dell'esame autoptico sembrano ora avvalorare quanto ipotizzato dai medici milanesi già mesi fa: si tratterebbe di un caso di omicidio. A conferma della svolta anche la decisione della magistratura turca, fino ad oggi completamente disinteressata al caso, che ha dato mandato a un team di investigatori di indagare sugli ultimi giorni di vita del giovane.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Manager trovato con il cranio fracassato, la svolta: è stato un omicidio

BresciaToday è in caricamento