Cronaca

Omicidio Yara, il giorno del giudizio: Brescia presa d’assalto da tv e giornali

Sono ore decisive per l'omicidio della giovane Yara Gambirasio, trovata senza vita nel febbraio del 2011 a pochi mesi dalla sua scomparsa. L'unico grande accusato, Massimo Bossetti, rischia la conferma dell'ergastolo

Nel dettaglio, i legali di Bossetti chiedono che venga ripetuto l'esame del Dna trovato sul corpo della ragazzina. Bossetti, oltre alla condanna in ergastolo in primo grado, rischia anche 6 mesi in isolamento per la calunni nei confronti di suo collega di lavoro, verso il quale avrebbe cercato di “deviare” le indagini.

Il giorno del giudizio, o quasi: fuori dal tribunale cittadino sono attesi giornalisti e telecamere da tutta Italia, e forse anche oltre. Potrebbe essere davvero la parola fine su una vicenda che si trascina ormai da quasi sette anni. Ci sono voluti quasi quattro anni per arrivare a Bossetti, e altri due per la sentenza in primo grado. Adesso l'appello.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Omicidio Yara, il giorno del giudizio: Brescia presa d’assalto da tv e giornali

BresciaToday è in caricamento