menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Cuoco e papà, stroncato a 50 anni dal cancro: lascia moglie e 3 bimbi

Omar Ashraf storico cuoco del ristorante 'La Loggia' di Rovato si è spento martedì, dopo aver lottato contro un tumore

Le serrande abbassate in segno di lutto: Omar Ashraf non sarà più dietro i fornelli del ristorante-birreria 'La Loggia' di Rovato. Lo storico cuoco di origine egiziana  - coccagliese d'adozione- si è spento martedì dopo aver lottato a lungo contro un tumore. Aveva solo 50 anni.

"Un Grande lavoratore e una bellissima persona" così lo hanno ricordato, su Facebook, Pierluigi Toscani e Gabriella Pè, titolari del locale dove Omar lavorava da oltre 13 anni.  Era arrivato in Italia oltre 20 anni fa e aveva sempre fatto il cuoco, prima nelle località riviera romagnola, poi in Franciacorta.
Stimato e benvoluto da tutti, viveva a Coccaglio con la moglie e i loro tre figli. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Quando ci si potrà spostare tra regioni: c'è una data per maggio 2021

Coronavirus

Covid, sono 51 i Comuni bresciani con dati da zona rossa: l'elenco completo

Attualità

C'è chi spacca tutto, chi tenta il suicidio impiccandosi: "Qua dentro è una polveriera"

Ultime di Oggi
  • Coronavirus

    Cosa riapre in Italia dal 26 aprile

  • Coronavirus

    Vaccino: un bresciano su quattro ha già ricevuto almeno la prima dose

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento