Cronaca

Scritte oscene sull’ufficio postale: denunciati 10 giovanissimi

Il fatto risale a un anno fa, i responsabili sono stati individuati solo ora: a loro il sindaco propone di rimediare con i lavori socialmente utili.

Immagine di repertorio

Dieci ragazzini, tutti minorenni, alcuni addirittura non avevano compiuto nemmeno i 14 anni. Sono loro i responsabili di un episodio di vandalismo verificatosi un anno fa a Offlaga, ma chiarito del tutto solo nelle ultime settimane grazie all’esito di una lunga indagine dei carabinieri di Manerbio. 
 
Ad essere preso di mira fu l’ufficio postale di via D’Ostiani, ricoperto di scritte oscene ed offensive a distanza di pochi giorni da un fatto analogo verificatosi presso la canonica di Cignano, episodi che comprensibilmente scossero la comunità. Da allora i militari sono al lavoro per dare un nome ai responsabili, pochi giorni fa la scoperta che dietro all’episodio ci sono dei giovanissimi. 

All’identità dei ragazzi si è giunti grazie all’analisi dei filmati delle videocamere installate nei pressi dell’ufficio postale, ma soprattutto grazie alle testimonianze e alle prime, timide, confessioni. Il primo cittadino di Offlaga, Giancarlo Mazza, sulle colonne del Giornale che riporta la notizia nel numero in edicola stamane, spiega che il suo intento è quello di invitare i ragazzi a svolgere lavoro socialmente utile per la comunità. Lavoro che in ogni caso non basterà a cancellare la denuncia con l’accusa di atti vandalici depositata presso i carabinieri di Manerbio. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scritte oscene sull’ufficio postale: denunciati 10 giovanissimi

BresciaToday è in caricamento