rotate-mobile
Cronaca Calcinato

Miasmi insopportabili: un paese in ostaggio di odori molesti

Ogni mattina fra le 7:00 e le 8:00 un odore intenso e penetrante

«Non lasceremo trascorre anni prima di attendere che chi di dovere intervenga rapidamente»: lo dicono gli attivisti del Comitato Cittadini di Calcinato, impegnati negli ultimi giorni per sollecitare le autorità a fornire una risposta circa gli odori molesti che i cittadini devono sopportare.

Ogni giorno, in particolare tra le 7 e le 8 di mattina, in paese diversi cittadini hanno segnalato di essere costretti a sopportare odori molto intensi ("di gas, e di marcio") e , dovuti probabilmente alle lavorazione di qualche azienda presente sul territorio. In molti si sentono "sotto assedio", tra "cantieri, polveri, rumore, camion e barriere arancioni", e chiedono un intervento urgente da parte delle autorità. La richiesta di aiuto è stata indirizzata ad Arpa, Ats ed amministrazione comunale.
 
«Loro hanno il diritto di lavorare e noi di vivere degnamente - si legge nella nota diffusa dal Comitato Cittadini Calcinato - per la salute chiediamo di smetterla di farci respirare ogni giorno, in un territorio già compromesso, odore di gas, di marcio, di putrefazione e di tanto altro. Il sindaco, la giunta e tutti i consiglieri di Calcinato devono organizzare una serata pubblica e spiegarci cosa stanno facendo per questo problema concretamente, chi sono i responsabili e quali azioni stanno mettendo in campo per la risoluzione». 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Miasmi insopportabili: un paese in ostaggio di odori molesti

BresciaToday è in caricamento