menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto di repertorio

Foto di repertorio

Odolo dà l'esempio: celebrata la prima unione civile del Bresciano

È Odolo a fare da apripista: giovedì il sindaco Fausto Cassetti ha unito in matrimonio due 40enni della zona. Cerimonie in programma anche a Bovezzo, Braone e Rezzato. In città tutta tace

È Odolo, piccolo comune della Valsabbia, a dare l'esempio, aprendo le porte della sala matrimoni del Municipio a una coppia dello stesso sesso. Giovedì il sindaco  ha indossato la fascia Tricolore e ha celebrato la prima unione civile della nostra provincia. 

Un rito che si è svolto in forma privata, per scelta della coppia (due uomini di 40 anni della zona) e senza scatenare polemiche o malumori, se non qualche perplessità tra gli anziani, nel paese di 2000 anime. A celebrare l'unione, come peraltro prevede la legge, il primo cittadino Fausto Cassetti (area centro-destra). L'idea di delegare il compito a un consigliere pare non l'abbia proprio sfiorato: "La legge c'è e va rispettata".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento