Cronaca

Odolo: incendio alla Anglifil, lo sconforto di Angelo Zani

Nessun ferito tra i 57 operai della ditta

Ci sono volute dodici ore per spegnere le fiamme divampate verso le 19:00 di venerdì nel capannone della Anglifil di Odolo. L'origine del rogo un "pliurimandrino" nel reparto torneria.

Nonostante l'intervento dei vigili del fuoco, in un paio d'ore la struttura è stata completamente divorata. Durante la notte, diverse squadre si sono date il cambio per spegnere il cumulo di detriti rimasto.

Nell'azienda sono impiegati 57 operai, nessuno di loro - fortunatamente - è rimasto ferito. Grande lo sconforto di Angelo Zani, proprietario lumezzanese della Anglifil.

Sul posto, oltre ai vigili del fuoco sono intervenuti gli agenti della Locale e i Carabinieri, i tecnici comunali, due ambulanze del 118 e il vicesindaco Roberto Ughi.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Odolo: incendio alla Anglifil, lo sconforto di Angelo Zani

BresciaToday è in caricamento