rotate-mobile
Lunedì, 15 Aprile 2024
Cronaca Nuvolera

Marito massacrato a coltellate: la procura non parla di legittima difesa

A breve verrà fissato l'interrogatorio di convalida dell'arresto di Raffaella Ragnoli

Raffaella Ragnoli si trova nel carcere di Verziano ed è accusata di omicidio volontario dalla Procura di Brescia, che – al momento – non fa accenno alcuno alla legittima difesa.

La donna, 57 anni, ha ucciso sabato sera a Nuvolento il marito 60enne Romano Fagoni. Dalle prime informazioni trapelate, l'uomo sarebbe stato raggiunto da sei coltellate (anche alla gola). Sarebbe poi stato il figlio di 15 anni a chiedere aiuto: all'arrivo sul posto dell'ambulanza, però, per Fagoni non c'era già più nulla da fare.

Nella giornata di oggi, lunedì 30 gennaio, è atteso il deposito degli atti al Gip da parte del pm Flavio Mastrototaro, a seguito del quale verrà fissata la data dell'interrogatorio di convalida dell'arresto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Marito massacrato a coltellate: la procura non parla di legittima difesa

BresciaToday è in caricamento